Materie prime

Il latte d’asina

Latte d'asina
Il latte d’asina veniva ampiamente consumato è usato per la cosmesi già nell’antichità, la sua composizione è molto simile al latte materno, molto dolce e gradevole.
Il latte d’asina è ricco di proteine, minerali, vitamine e ha pochi grassi.
Importanti donne della storia come Poppea e Cleopatra, solevano fare bagni con il latte d’asina per la cura della loro pelle; in effetti ad uso topico il latte d’asina può essere utile contro le rughe e le smagliature, poiché fornisce vitamina C che è il precursore del collagene, una fibra importantissima per dare tonicità all’epidermide. Inoltre, il latte d’asina costituisce una fonte importante di vitamina E che aiuta a ricompattare la struttura della pelle che apparirà morbida e nutrita.
Il latte d’asina va molto bene contro la psoriasi.
La vitamina A contenuto in esso favorisce il ricambio cellulare, l’esfoliazione della pelle.
Contro l’invecchiamento le vitamine A, C ed E sono dei potenti antiossidanti capaci di contrastare l’azione deleteria dei radicali liberi che causano l’invecchiamento cellulare, il latte d’asina per questo, svolge un importante ruolo nella prevenzione delle rughe e delle macchie della pelle.
Il latte d’asina è ricco anche di vitamina D,  studi affermano che allevia i sintomi dell’infiammazione.
Per la cosmesi il latte d’asina è in commercio in diverse formulazioni:
crema viso, crema corpo, shampoo doccia, crema mani, sapone.

Diffidate di cosmesi con un basso costo perché la materia prima contenuto nel prodotto è importante e ha un prezzo! Diffidate di prodotti dove il latte d’asina si trova dopo il terzo o quarto posto leggendo gli ingredienti contenuti nel prodotto.